Catalogo aperto dei manoscritti Malatestiani
 

PROGETTO

Un catalogo aperto dei manoscritti malatestiani
 

Nella libraria che Malatesta Novello progettò e costruì alla metà del ‘400 si conservano 343 manoscritti, che testimoniano del gusto e delle attitudini culturali del signore cesenate. Egli pose accanto ai volumi dell’antico fondo conventuale francescano (circa una cinquantina) un nucleo prezioso di manoscritti fatti appositamente copiare e decorare e i codici acquistati o ricevuti in dono o in dedica o facenti parte del patrimonio della famiglia. Il fondo di Giovanni di Marco, medico di Malatesta Novello, ricco di 53 codici, integrò questo insieme già ragguardevole e omogeneo. Al collezionismo cittadino sono ascrivibili le poche aggiunte posteriori che non hanno per nulla mutato il carattere della raccolta.


La Malatestiana inoltre conserva due illustri serie liturgiche del XV secolo, costituite dai sette corali del Duomo e dagli otto corali dell’Osservanza, per molti versi riconducibili all’opera di rinnovamento bibliografico intrapresa da Malatesta Novello. Alla biblioteca Piana, cioè alla biblioteca privata di Pio VII, papa Barnaba Chiaramonti, appartengono 59 codici dal XII al XV secolo. Altri 12 codici del XV secolo sono infine di pertinenza della biblioteca Comunitativa, formatasi con i fondi dei conventi soppressi in età napoleonica. Il totale dei manoscritti ammonta a 429 esemplari.

Molti meritori studi, primi fra tutti quelli di Augusto Campana, che poco più che ventenne fu direttore della Malatestiana, hanno approfondito e arricchito la conoscenza dei manoscritti sotto molteplici aspetti, rendendo ormai maturi i tempi per mettere mano alla difficile impresa di dotare la Biblioteca di un catalogo complessivo.


In occasione del 550° di fondazione, l'Istituzione Biblioteca Malatestiana ha promosso il nuovo catalogo dei manoscritti malatestiani che utilizza i sistemi informativi di tipo elettronico e mette a disposizione in rete tutta la documentazione disponibile, procedendo in maniera programmata e graduale al recupero e all'ampliamento delle informazioni. Nato dalla collaborazione con Antonio Cartelli e Marco Palma dell'Università di Cassino, ma realizzato all'interno della Biblioteca, il catalogo offre testi fondamentali per la storia della Malatestiana, descrizioni di manoscritti, molte delle quali appositamente redatte o commissionate dalla Biblioteca, una bibliografia continuamente arricchita di nuove notizie e infine una ricca sezione di immagini. Iscrivendosi al forum con una semplice scheda accessibile in rete, è possibile ricevere informazioni, esprimere le proprie opinioni o richieste, partecipare a dibattiti, vedere pubblicati in forma elettronica ricerche e studi attinenti alla Malatestiana.


   
Copyright © 2002 Istituzione Biblioteca Malatestiana. Tutti i diritti riservati.
Info: malatestiana@sbn.provincia.ra.it.
I testi e le immagini sono riproducibili per il solo uso personale,
a scopo didattico e di ricerca, a condizione che venga citata la fonte.
Non è consentito alcun uso a scopo commerciale o di lucro.